Relazione Missione 2012

pratica realizzazione di un sogno lionistico, “in cuila fantasia dei Clubs, la ricchezza delle relazioni individuali, l’irrequietezza dello spirito, la partecipazione attiva, l’autonomia organizzativa ed operativa faranno scorrere nuova linfa nel segno del diritto” . (M. Gasparetto)”

RELAZIONE MORALE

(allegata al bilancio per l’esercizio 2011-2012)

Spettabili Presidenti dei Club Lions Associati e gentilissimi Soci Lions,

Nel presentare all’approvazione il rendiconto della gestione per l’anno 2011-2012, questo Consiglio di Amministrazione ha ritenuto utile redigere il bilancio di esercizio facendo riferimento alle disposizioni consigliate dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, presentando il bilancio composto dallo Stato Patrimoniale, il Conto Economico, dalla Nota Integrativa e dalla Relazione Morale (di missione e informativa).

Con la relazione morale allegata si intende adeguare il nostro comportamento alle direttive consigliate per la redazione del bilancio di esercizio degli Enti non Profit.

Il bilancio di esercizio è lo strumento che deve dare conto dell’operato della “Fondazione” e deve rendere più trasparenti e comprensibili i programmi, le attività e i risultati raggiunti secondo modalità non evidenti nei tradizionali documenti e nelle normali procedure di rendicontazione.

Il bilancio di esercizio fornisce informazioni significative sulla situazione patrimoniale e ne rileva l’equilibrio economico-finanziario indispensabile per la sopravvivenza della Fondazione e per il suo sviluppo, ma non riesce ad esprimere la capacità di perseguire il suo scopo istituzionale.

Nella diffusa consapevolezza dell’importanza dell’etica e della trasparenza della nostra attività siamo convinti che la legittimazione del nostro operato non deriva soltanto dal riconoscimento pubblico e dalla natura della funzione che svolgiamo, quanto piuttosto dalla nostra capacità di perseguire la “mission” e dalla capacità di realizzare attività rilevanti dal punto di vista sociale.

Il rendiconto della gestione chiuso al 30 giugno 2012 presentato al Vostro esame e alla Vostra approvazione presenta un avanzo di gestione di euro 56.906,73 prodotto in modo rilevante dall’entrate del 5 per mille per gli anni 2008 e 2009.

I principali dati patrimoniali, economici e finanziari sono dettagliati nella nota integrativa al rendiconto e non necessitano di ulteriori commenti.

Vengono invece sinteticamente elencate le principali attività e le opere realizzate fino alla data del 30.6.2012:

La gestione della Fondazione risponde fedelmente alla vocazione per la quale è stata pensata e costituita e risponde ai principi ispiratori del lionismo. Fino ad oggi è stato soprattutto possibile “affiancare la progettazione e la realizzazione di attività proposte dai lions clubs aderenti alla Fondazione, fornendo assistenza e consulenza”.

E’ giunto il momento di dare risposte gli altri punti previsti negli scopi statutari, considerando anche altre attività che hanno ugualmente significato lionistico.

Il “Villaggio di Wolisso” è stato pensato, progettato e gestito dalla Fondazione, il nostro Distretto lo ha sempre fortemente sostenuto.

E’ il progetto che ha dato prestigio e visibilità alla qualità del nostro servizio. Nel gennaio 2005, in questo piccolo villaggio, furono inaugurate le prime due aule della scuola elementare. Nella desolazione di quel territorio l’unico riferimento di speranza era suor Maria e altre poche suore della confraternita della Misericordia e della Croce.

Il grande cuore lionistico, la tenacia dei Presidenti della Fondazione che mi hanno preceduto, l’impegno dei Governatori che si sono susseguiti dal 2003 ad oggi hanno consentito che “ il Villaggio di Wolisso” diventasse nostro un centro di eccellenza e riferimento di cultura, di assistenza e di progresso.

Quest’anno il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha deliberato il “Villaggio di Wolisso” nostro service permanente, il nostro impegno per continuare a dare speranza e per consentire alla Fondazione di conservare i requisiti per essere riconosciuta Organizzazione Non Governativa operante nei paesi in via di sviluppo.

Erano circa 3000 gli abitanti nell’anno 2005, oggi Wolisso ne conta circa 18000.

A sostegno di questo nostro service, nel mese di giugno, sono stati rimessi alla Congregazione delle Suore della Misericordia 20.344 euro per garantire la gestione del nuovo anno scolastico ai 700 bambini e ragazzi che frequentano le classi che vanno dalla scuola materna fino all’ottavo ciclo di studio (terza media). I fondi provengono dal contributo della Regione Marche (circa 8.000 euro) e dalla generosità dei Clubs e dei singoli soci.

Siamo convinti che i Lions del Distretto consentiranno che questo progetto, utopistico per molti, duri nel tempo.

La formazione è stata sempre il nostro servizio quotidiano, diamo comunque merito ai responsabili della “Scuola superiore d’Impresa Pandi”.

In questo anno sociale è iniziato il “Corso di Formazione in Management Turistico Alberghiero”
. E’ stato gestito con l’entusiasmo ritrovato, con maggiori competenze e professionalità. La qualità del corso e dei partecipanti ha consentito il riconoscimento delle aziende del settore turistico e dell’Università di Bologna con la quale ci sono oggi intese di collaborazione. E’ merito del lion Roberto Guerra e del comitato della scuola che da sempre organizzano corsi che si autofinanziano e il loro impegno è garanzia per quelli che sono in avvio.

L’acquisto dell’area boschiva in località Piegrescaino nel comune di Camerino è stato un service deliberato dal club di Macerata Host e condiviso dalla Fondazione. E’ stata la risposta voluta al service presidenziale “Piantiamo un milione di alberi” e per interpretare concretamente le finalità istituzionali (punto 8 degli scopi) “tutela, promozione e valorizzazione dell’ambiente”. Il costo di questa proprietà boschiva di metri quadrati 11.127 è stato di 10.000 euro e con la collaborazione dell’Università di Camerino diventerà presto un orto botanico.

Il consigliere Enrico Conti, coordinatore e referente del comitato Cervia, insieme al consigliere Piergiorgio Giorgetti, ai lion Franco Saporetti, Sergio Olivieri e ai tecnici che hanno offerto i loro servizi a titolo gratuito, sono i principali autori dell’avvio dei lavori del Centro Polivalente di Cervia. E’soprattutto loro il merito di aver risolto le criticità, le incomprensioni e alcune inefficienze che, purtroppo, potevano mettere in discussione la nostra credibilità e la nostra onestà intellettuale. La costruzione dovrebbe essere ultimata e riconsegnata nel mese di settembre 2013.

Il museo della carrozza di Macerata, il sostegno ai terremotati dell’Emilia Romagtna (service proposto dal club di Cesena), il service permanente “Corri per chi non può” del Lions club Rubicone, la manifestazione teatrale per “L’unità di Italia” del Lions club di Macerata Sferisterio sono state alcune delle attività realizzate con la disponibilità e il contributo della Fondazione.

La Fondazione è proprietaria e titolare di diritti di un patrimonio considerevole. Ha il dovere di mantenerlo, di conservarlo, ha il dovere di pensare e creare i giusti utilizzi da destinare ai nostri fini istituzionali.

La Fondazione deve dare più presenza nel Distretto, deve essere più vicina e deve essere di sostegno alle iniziative dei club associati.

E’ per queste motivazioni che è stata chiesta l’approvazione di questo bilancio con la destinazione dell’avanzo di gestione.

Solo allora possiamo invitare i soci lions a sostenere le nostre iniziative, non più timidamente possiamo chiedere ai Clubs la sottoscrizione del 5 x mille.

Il 5 x mille deve essere il fondo che contribuisce nella gestione corrente e che deve finanziare i service da chiunque programmati. Il 5 x mille è la risorsa che ci aiuta a costruire solidarietà. Il 5 x mille deve essere lo strumento che ci deve permettere di essere diversi e più efficaci di ogni altra associazione di servizio.

Per i lions che vogliono meglio conoscere la Fondazione, per coloro che si vogliono sentire parte di questo meraviglioso Organismo si voluto presentare una “vetrina” , non esaustiva, di quanto la Fondazione è riuscita a realizzare.

Malgrado questa nostra Fondazione sia stata costituita da circa 15 anni e abbia realizzato molte iniziative significative ed altre di notevole entità sono in corso di realizzazione, ancora per troppi soci lions rimane una “illustre sconosciuta”.

La Fondazione è stata costituita per essere strumento operativo attraverso il quale il Club o un gruppo di Club possono realizzare service importanti e di valore.

La rotazione delle cariche di governo ogni tre anni è stata pensata per permettere a una molteplicità di soci lions di dare il proprio contributo e per non poter costituire alcun “centro di potere”.

Scriveva il PDG Massimo Olivelli (presidente pro-tempore della Fondazione) nella relazione morale allegata alla rendicontazione dell’anno 2003: “ Con la nascita della Fondazione Lions è iniziato l’obbligo perenne a fare solidarietà in un contesto sociale che non è soggetto a pause o purtroppo ad esaurimento del bisogno. E’ iniziato il legame continuativo e indissolubile dei lions con il “service”. Quel modo nuovo di servire che si è cercato di spiegare idealmente ieri e che oggi, finalmente, viviamo concretamente.”

Il bilancio di esercizio, pertanto, non si esaurisce nella pubblicazione di un documento, ma è il momento apicale di un processo che coinvolge la struttura che lo realizza. Per tutto questo, per ricordare le nostre origini, per informare e per dare contezza del nostro servizio si è ritenuto opportuno,in questa relazione, anche illustrare il risultato del nostro concreto impegno e forse, si vuole parzialmente sopperire alla responsabilità avuta per essere stati cauti nella comunicazione e sicuramente poco efficienti e poco efficaci.

Per dare un giudizio su qualsiasi argomento è indispensabile conoscerlo per non apparire superficiale.

…..Costituzione …..

Campobasso, Teatro Savoia, 16-17-18 Maggio 1997
Distretto 108/A Italy
1° Congresso Distrettuale



I delegati dei Lions Club del Distretto 108/ A, riuniti in Congresso a Campobasso, su proposta unanime del Gabinetto Distrettuale

Deliberano

di costituire una Fondazione a livello Distrettuale che, come sua espressione ideale, operi concretamente nell’ambito della solidarietà umana, sociale e culturale e di difesa dei diritti civili e sia contemporaneamente distributrice di servizi comuni ai Club del Distretto, operando come ente senza scopo di lucro, avvalendosi di tutti gli strumenti legislativi atti a favorire il suo funzionamento.

Costituzione della Fondazione Lionsper la solidarietà

La “Fondazione Lions Clubs per la Solidarietà è stata costituita il 15 maggio 1998, a San Benedetto del Tronto, con atto del notaio Francesco Barman..

Riconoscimento giuridico della Fondazione

Il 20 settembre 2000, con apposito Decreto, il Ministero dell’Interno erige la Fondazione LIONS Clubs per la Solidarietà – ONLUS in Ente Morale e ne approva lo Statuto.

Riconoscimento di Organizzazione Non Governativa

Il 5 ottobre 2007 , con il DM 2007/337/004255/1, il Ministero degli Affari Esteri riconosce la Fondazione LIONS Clubs per la Solidarietà idonea ad operare nel campo della cooperazione allo sviluppo, per la “Realizzazione di programmi nei Paesi in via di sviluppo”, per “l’Informazione” ed “Educazione allo Sviluppo” ai sensi dell’art. 28 della Legge n. 48/87.

Riconoscimento dalla Sede Centrale Lions

Nell’aprile 2011 la Sede Centrale della Associazione Lions ha riconosciuto ed attestato l’operato della Fondazione è conforme alle finalità e alle regole dello Statuto Internazionale ed ha concesso l’utilizzo del logo “Lions” nello stemma.

Scopi e Finalità

E’ un Ente senza scopo di lucro che si prefigge di promuovere, incoraggiare e sostenere azioni di solidarietà sociale, fornendo assistenza socio-sanitaria, beneficienza, istruzione e formazione, nonché tutelare, promuovere e valorizzare cose di interesse artistico e storico, la natura, l’ambiente, la cultura e l’arte.

La “Mission”

La creatività dei Clubs, la ricchezza delle relazioni individuali, lo spirito di servizio, la partecipazione attiva, la concretezza operativa: la Fondazione Lions Club per la Solidarietà è al servizio di tutto questo.

E’ strumento attuativo di qualificati, impegnativi e visibili progetti, assicurando organicità e completezza d’intervento, finendo così per recitare un ruolo primario ed insostituibile nel tradurre in azioni i principi e le idee del “We serve”.

La “Governance”

E’ assicurata da:

  • Un Consiglio di Amministrazione composto da 12 consiglieri in rappresentanza dei Clubs aderenti alla Fondazione;
  • Un Presidente;
  • Un Presidente Onorario (il Governatore pro-tempore);
  • Un Collegio dei Revisori Contabili che assicura la verifica ed il controllo della corretta conduzione della gestione sia documentale che di merito e la sua conformità allo statuto e alla missione della Fondazione.
    Tutti sono eletti dall’Assemblea, durano in carica per un triennio ad eccezione del Presidente Onorario che si rinnova annualmente, non hanno diritto a nessun compenso delle spese sostenute per lo svolgimento dell’incarico.
    Collaborano: comitati e responsabili nominati dallo stesso Consiglio di Amministrazione. Sono attualmente in esercizio:
  • Il Responsabile della Segreteria
  • Il Responsabile della Tesoreria;
  • I Responsabili del Dipartimento Fiscale;
  • I Responsabili del Dipartimento Giuridico-Legale;
  • I Responsabili dei Comitati Tecnici (Patrimonio – Internet; Comunicazione)

La Comunicazione

Ai soci e al mondo lions e non lions è assicurata:

  • Dalla pubblicazione del Bilancio Sociale;
  • Dal sito web ( www.fondazionelions.org) è in corso di ristrutturazione;
  • Dalla pubblicazione di depliant, CD e DVD riguardanti i lavori realizzati e la gestione corrente;
  • Dalle pubblicazioni sulla rivista distrettuale “lions Insieme”;

Le Modalità Operative

Gli obiettivi che sono stati raggiunti e sommariamente presentati in questa relazione sono stati resi possibili grazie alle risorse finanziarie provenienti principalmente:

  • Dalla operatività e la raccolta fondi del Distretto e dei suoi Clubs;
  • I bassi costi per la realizzazione dei “services”,
  • La generosità dei soci lions che hanno sempre prestato la loro opera gratuitamente per la progettazione e la realizzazione delle attività;

Fonti di Finanziamento

Per il raggiungimento dei suoi scopi la Fondazione può disporre di:

  • Proventi prodotti dal patrimonio indisponibile;
  • Contributi non destinati al patrimonio indisponibile;
  • Contributi volontari dei soci;
  • Avanzi di gestione;
  • Proventi trasferiti dall’Erario per la sottoscrizione del 5 per mille;

La “Fondazione” ha i requisiti per l’ottenimento dei fondi istituzionali, fondi nazionali ed europei, fondi privati.

Clubs Associati

Al 30 giugno 2012 risultano associati alla Fondazione numero 76 Club e il Distretto Leo.

Nel corso dell’anno sociale hanno richiesto l’adesione e sono associati attivi i Club di Pescara Ennio Flaiano, San Salvo, Cesena. Non ne fanno ancora parte 6 Club della ex 1^ circoscrizione (regione Romagna) e 1 Club della ex 2^ circoscrizione (regione Marche).

*****

***

*

Attività realizzate con la disponibilità, la collaborazione e le risorse dei Club del Distretto 108 A – Italy

  • Wolisso – Il Villaggio della Solidarietà
  • Pescara – La Fattoria del Sorriso
  • Larino – Il Centro di Riabilitazione
  • Il Villaggio di Corgneto
  • La Pineta di Ravenna
  • San Benedetto del Tronto – La Fabbrica dei fiori
  • Ortona – Pulmino per Associazioni di Volontariato
  • Scuola Impresa “ M. Pandi”
  • L’Asilo di Castelraimondo
  • Cervia – Il Centro Polivalente
  • Il Museo del Costume di Vasto
  • Vasto – Monumento a Rossetti
  • La Scuola Superiore di Impresa di Cattolica
  • Le Pubblicazioni
  • Il Bosco di Camerino
  • Pesaro – Il Centro di Pronta Accoglienza (Service Distrettuale 2012 – 2013)

Il Presidente

PDG Enrico Corsi